1-banner lavoro500

La Città di Torino seleziona 3 praticanti Avvocato


La Città di Torino seleziona 3 praticanti Avvocato da inserire presso il Servizio Centrale Avvocatura
Scadenza domande 4 settembre 2015

E’ indetta una selezione una selezione pubblica per l’inserimento di n. 3 praticanti avvocato presso il Servizio Centrale Avvocatura della Città di Torino in via Corte d’Appello n. 16.

Il praticantato può avere una durata massima di 12 mesi non prorogabili: a conclusione dei primi 3 mesi, la prosecuzione del periodo di praticantato sarà subordinata alla valutazione positiva del Direttore del Servizio Centrale Avvocatura della Città sentito il parere del relativo Dominus. L’eventuale rapporto informativo negativo non consentirà la prosecuzione del praticantato per l’ulteriore periodo residuo a completamento dello stesso.
Al praticante sarà riconosciuta una borsa lavoro di 450,00 euro mensili al lordo delle ritenute di legge.

Requisiti
Cittadinanza italiana. Tale requisito non è richiesto per i cittadini di uno degli Stati membri dell'Unione Europea. Sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica. I cittadini degli Stati membri dell'Unione europea devono possedere i seguenti requisiti:
  godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
  possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
  conoscenza adeguata della lingua italiana
Età non superiore a 28 anni.
Titolo di studio e professionale: possesso della Laurea in Giurisprudenza con votazione non inferiore a 102/110. Il titolo indicato deve essere valido per l’iscrizione al Registro dei Praticanti Avvocato; Possesso dei requisiti prescritti per l’iscrizione al Registro dei Praticanti tenuto dagli Ordini degli Avvocati
Conoscenze specifiche: conoscenza pacchetto Office (in particolare Word) e conoscenza di internet per ricerche normative e giurisprudenziali.
Non aver svolto precedenti periodi di praticantato presso altri enti o studi legali in misura superiore a 6 mesi
Titoli preferenziali: tra i candidati risultati idonei a seguito del colloquio costituirà titolo preferenziale:
il voto di laurea. I voti riportati negli esami di diritto amministrativo, diritto civile e diritto del lavoro, diritto processuale amministrativo e diritto processuale civile nonché l’aver discusso la tesi in materia di diritto amministrativo, diritto civile, diritto del lavoro eventuali altri titoli quali ad esempio corsi di specializzazione post-laurea aver già svolto pratica forense per un periodo non superiore ai 6 mesi

I requisiti per ottenere l'ammissione alla selezione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando per la presentazione della domanda.

L'intero bando e la domanda di ammissione sono disponibili alla pagina www.comune.torino.it/concorsi/concorsi.shtml.

Info:
Città di Torino - Servizio Centrale Organizzazione
Via Palazzo di Città 1 - Torino
Tel. 011 01123413 - 011 01124050
E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni. Non usa cookies traccianti e di terze parti tranne Google Analytics esclusivamente per rilevazioni statistiche anonime. Leggi come questo sito tratta la privacy pagina privacy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information