1-banner lavoro500

Bando per lavorare in Rai per giovani apprendisti - candidature entro le ore 12.00 del 31 gennaio 2018


Periodicamente la Radiotelevisione Italiana cerca personale per assunzioni presso le proprie sedi. Le selezioni vengono effettuate, generalmente, mediante concorsi per titoli ed esami.
Di seguito vi presentiamo i bandi attivi in questo periodo e come partecipare ai concorsi Rai. Vi diamo anche informazioni utili sulle carriere in azienda.

Durante l’anno la Rai seleziona personale per la copertura di posti di lavoro presso varie sedi sul territorio nazionale. Al momento, ad esempio, sono stati pubblicati 2 concorsi per Tecnici, Tecnici di produzione e Tecnici ICT, da impiegare nell’area tecnico – produttiva, per assunzioni Centri di Produzione, Sedi Regionali e Presidi territoriali del Gruppo.

I posti di lavoro Rai da coprire mediante le nuove selezioni sono 50, di cui 10 per laureati e 40 per diplomati. I candidati selezionati saranno assunti con contratto di apprendistato professionalizzante, della durata di 36 mesi.
Ecco un breve excursus delle figure ricercate:

BANDO PER TECNICI LAUREATI
Il concorso Rai è finalizzato alla copertura di 10 posti nei ruoli di Tecnico e Tecnico ICT. I Tecnici si occuperanno di pianificare, sviluppare e gestire le attività di progettazione, installazione, esercizio e manutenzione degli impianti ed apparecchiature. I Tecnici ICT provvederanno, invece, all’ideazione, progettazione, realizzazione, collaudo, formazione all’utilizzo del servizio, esercizio ed evoluzione del servizio per i clienti.

Requisiti
Possono partecipare alla selezione i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana o straniera, purchè in regola rispetto alle norme che regolano il soggiorno in Italia;
– età compresa tra i 18 e i 29 anni;
– laurea in Ingegneria Elettronica, Ingegneria Informatica o Ingegneria delle Telecomunicazioni;
– patente di guida di categoria B;
– non essere stati licenziati dalla Rai per giusta causa o per giustificato motivo;
– non aver intrapreso azioni stragiudiziali o giudiziali di natura giuslavoristica nei confronti della Rai, fatta salva rinuncia alle stesse;
– non aver svolto un periodo di lavoro continuativo o frazionato presso altro datore di lavoro in mansioni corrispondenti anche ad una sola delle qualifiche oggetto del bando per un periodo superiore a 18 mesi;
– non aver già stipulato con la Rai uno o più contratti per lo svolgimento di attività corrispondenti anche ad una sola delle qualifiche oggetto del concorso e riconducibili al livello contrattuale 2 o superiore.

Condizioni di lavoro
L’inserimento avverrà mediante contratto di apprendistato triennale. E’ prevista una retribuzione annua lorda minima di ingresso di circa 30.000 Euro.

Prove d’esame
L’iter selettivo prevede l’espletamento di una preselezione e di una prova orale. La prima consisterà in un test scritto a risposta multipla, che verterà su cultura generale, informatica, telecomunicazioni, elettronica, abilità generali, attitudini specifiche e conoscenza della lingua inglese. La seconda prevede un colloquio a carattere tecnico e conoscitivo – motivazionale.

Per partecipare c’è tempo fino alle ore 12.00 del 31 gennaio.

BANDO PER TECNICI DIPLOMATI
L’offerta di lavoro Rai è rivolta a 40 apprendisti, da assumere nei ruoli di Tecnico, Tecnico della produzione e Tecnico ICT. I Tecnici e i Tecnici ICT svolgeranno le attività previste per i medesimi ruoli dal concorso per laureati (vedi paragrafo precedente). I Tecnici di produzione, invece, saranno impigati per realizzare e installare impianti e apparecchiature, occupandosi della loro manutenzione. Si occuperanno della regolazione e dell’esercizio di apparati e apparecchiature tecniche e del montaggio di prodotti, collaborando anche per gli aspetti artistici delle produzioni, dell’esercizio tecnico della trasmissione, delle operazioni per la realizzazione e messa in onda di produzioni televisive e / o radiofoniche e / o di altri contributi telematici, e di effettuare la messa a punto e il posizionamento delle telecamere.

Requisiti
Il concorso per le assunzioni Rai è rivolto a candidati in possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana o straniera, purchè in regola rispetto alle norme che regolano il soggiorno in Italia;
– età compresa tra i 18 e i 29 anni;
– diploma di Istituto Tecnico Industriale, Istituto Tecnico settore Tecnologico, Istituto Professionale a indirizzo Industria e Artigianato o Indirizzi Atipici, oppure Liceo Scientifico;
– patente di guida B;
– non essere stati licenziati dalla Rai per giusta causa o per giustificato motivo;
– non aver intrapreso azioni stragiudiziali o giudiziali di natura giuslavoristica contro il Gruppo o aver rinunciato alle stesse;
– non aver già lavorato in mansioni corrispondenti anche ad una sola delle qualifiche relative alle figure professionali messe a bando per un periodo superiore a 18 mesi, continuativo o frazionato;
– non aver già lavorato in Rai per lo svolgimento di attività corrispondenti anche ad una sola delle qualifiche oggetto del bando per Tecnici, Tecnici di produzione e Tecnici ICT, riconducibili al livello contrattuale 5 o superiore.

Condizioni di lavoro
Il periodo di apprendistato in Rai durerà 3 anni. Le risorse selezionate percepiranno una retribuzione minima di ingresso pari a circa 20.500 Euro lordi l’anno.

Prove d’esame
Le selezioni Rai per diplomati prevedono l’espletamento di una prova scritta, mediante la somministrazione di un un questionario a risposta multipla su elementi di cultura generale, elettronica, elettrotecnica, informatica, termotecnica, tecniche di produzione radiofonica e televisiva, teorie e tecniche del linguaggio radiotelevisivo, ottica, audio, montaggio e grafica, abilità generali, attitudini specifiche e conoscenza della lingua inglese. I candidati che supereranno questa prova accederanno alla successiva, consistente in un colloquio per approfondire le conoscenze e competenze tecnico professionali possedute, la loro conoscenza e motivazione.

Per partecipare al bando Rai c’è tempo fino alle ore 12.00 del 31 gennaio.

RAI LAVORA CON NOI
I bandi per la copertura di posti di lavoro in Rai vengono pubblicati attraverso il portale web riservato alle carriere e selezioni dell’azienda. Attraverso questa sezione, infatti, è possibile prendere visione delle posizioni aperte e candidarsi online a quelle di interesse, e / o inviare un’autocandidatura per lavorare in Rai.
Per farlo occorre registrarsi sulla piattaforma. La registrazione è totalmente gratuita e consente di creare una propria area utente, inserendo il curriculum vitae nel data base aziendale, da utilizzare anche per partecipare a prossime selezioni di personale e ai nuovi concorsi Rai.

ITER DI SELEZIONE
Generalmente i bandi Rai prevedono la valutazione dei titoli e del curriculum dei candidati, e l’espletamento di interviste e / o altre prove. Le selezioni sono articolate, per lo più, in colloqui e / o prove a carattere tecnico professionale, e interviste conoscitivo motivazionali.

SETTORI E RUOLI DI INSERIMENTO
Le assunzioni Rai vengono effettuate, prevalentemente, nelle seguenti aree e profili professionali:

AREA EDITORIALE
– Assistente ai programmi;
– Programmista
– regista.

AREA PRODUZIONE
– Addetto ai costumi;
– Arredatore;
– Assistente alla regia;
– Compositore video;
– Consulente musicale;
– Costruttore;
– Costumista;
– Montatore;
– Operatore di ripresa;
– Organizzatore / Ispettore di produzione;
– Realizzatore decoratore;
– Sarto;
– Scenografo;
– Specializzato della produzione;
– Tecnico della produzione;
– Truccatore / Parrucchiere.

STAFF
– Impiegato;
– Produttore abbonamenti;
– Specializzato tecnologico;
– Tecnico;
– Tecnico ICT.

CANDIDATURE
Gli interessati alle future assunzioni Rai e alle opportunità di lavoro attive in questo periodo possono visitare la pagina dedicata alle ricerche in corso del Gruppo, Rai “Lavora con noi” (http://www.lavoraconnoi.rai.it/lavoraconnoi/application/homepage). La stessa è raggiungibile attraverso l’area ‘La Rai Cerca’ del portale web riservato al recruiting, nella quale vengono pubblicati i bandi Rai. Una volta individuato il concorso Rai di interesse, occorre compilare l’apposito form online di candidatura, allegando i documenti richiesti dall’avviso di selezione, entro i termini di scadenza indicati.
Una volta confermato l’invio della domanda online, il sistema genera in automatico un messaggio di posta elettronica, che viene inviato all’indirizzo mail indicato dai candidati, contenente la conferma di ricezione della candidatura. Vi consigliamo di verificare di averlo ricevuto per essere sicuri di aver portato a termine con successo il processo di candidatura, controllando, eventualmente, anche la cartella riservata allo spam della vostra casella di posta elettronica.

Questo sito usa i cookies per gestire autenticazioni, navigazione, e altre funzioni. Non usa cookies traccianti e di terze parti tranne Google Analytics esclusivamente per rilevazioni statistiche anonime. Leggi come questo sito tratta la privacy pagina privacy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information