Vorresti aprire un’ associazione ma non sai da dove partire?
Ecco alcune informazioni utili!

L’associazionismo è una risposta al bisogno di cittadinanza e partecipazione, è un occasione concreta che permette di attuare azioni utili alla creazione di attività importanti per il territorio e la collettività. Permette di realizzare sogni e passioni, utilizzando la propria creatività e dinamicità.

Ma…

Che Cosa Sono Le Associazioni?

Un’associazione è un’organizzazione privata senza fini di lucro, che permette a gruppi di persone che condividono un interesse, in vari ambiti (culturale, sociale, di volontariato o sportivo), di costituirsi come Ente del Terzo Settore al fine di svolgere le proprie attività e creare rapporti con altre associazioni, enti pubblici e privati.

Tipologie
Associazione generica o culturale (riferimento legislativo: art. 36 e seguenti del Codice Civile);
Associazione di promozione sociale (rifermento legislativo: Decreto Legislativo n. 383/2000);
Associazione di volontariato (riferimento legislativo: Decreto Legislativo n. 266/1991);
Associazione sportiva dilettantistica (riferimento legislativo: Decreti Legislativi n. 289/2002 e 398/1991);
Onlus (riferimento legislativo: art.10 del Decreto Legislativo n. 460/1997).

Documenti necessari
Statuto
È la “carta d’identità” dell’associazione e al suo interno troviamo:
il nome dell’associazione;
la sede legale;
le finalità dell’associazione con una dettagliata descrizione delle attività che si intendono svolgere;
le modalità per il finanziamento e per la raccolta dei fondi;
l’uso del fondo comune;
i criteri per l’ammissione e l’espulsione dei soci;
i diritti e doveri degli associati;
le regole per l’elezione delle cariche sociali;
le disciplina e i compiti degli organi dell’associazione;
le regola per la presentazione del bilancio annuale;
le regole sullo scioglimento dell’associazione e la destinazione dei fondi residui.

Esistono delle agevolazioni fiscali, per usufruirne è opportuno che sin dalla creazione dello statuto vengano adottate le indicazioni contenute all’articolo 148 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR)  e che l’associazione si iscriva al Registro Unico Nazionale.

Atto Costitutivo
È il primo atto firmato da tutti i soci fondatori, in cui devono essere indicati:
la denominazione dell’ente;
le indicazione dello scopo, del patrimonio e della sede;
il luogo e la data di stipulazione;
I nomi dei soci fondatori, con i relativi dati anagrafici;
la tipologia di associazione.

Organizzazione

Organi di gestione:
Assemblea dei Soci;
Consiglio Direttivo;
Presidente.

Cariche associative:
Vice Presidente;
Segretaria – Segretario;
Tesoriere;
Consigliere – Consiglieri.

Soci
I soci hanno tutti pari diritti e pari doveri.
Per diventare socio è necessario:
compilare la domanda di associazione, riportando i propri dati anagrafici, che dovranno poi essere inseriti nel libro soci dopo il controllo del Consigli Direttivo e versare la quota associativa stabilita dall’Assemblea dei Soci.

Collaboratrici e collaboratori
Un’associazione può inoltre avere collaboratrici esterni e occasionali (non soci) ai quali affidarsi per portare avanti le proprie attività.

Link utili:
http://archivio.politichegiovanili.it/associazioni_giovanili.htm
http://www.comune.torino.it/torinogiovani/sites/default/files/documenti/associazioni_guida.pdf
https://www.notariato.it/it/associazioni

http://net.comune.asti.it/Web_associazione/associazioni.aspx
https://www.virgilio.it/italia/asti/cat/ASSOCIAZIONI_DI_VOLONTARIATO_E_DI_SOLIDARIETA.html
https://www.reteimprese.it/associazioni-culturali-artistiche-ricreative/asti