L’ufficio Informagiovani di Asti è lieto di comunicarvi il ritorno di Public, la stagione teatrale realizzata da Spazio Kor in collaborazione con Città di Asti, Fondazione Piemonte dal Vivo, Teatro degli Acerbi, Parole d’Artista, Mon Circo e Concentrica, e con il sostegno della Fondazione CRT. La stagione dello Spazio Kor fa parte di PATRICPolo Astigiano per il Teatro di Ricerca e di Innovazione Contemporaneo – sostenuto dalla Fondazione Compagnia di San Paolo.

Giunto al terzo anno di attività PATRIC vuole crescere e creare un rapporto più intimo con i suoi spettatori, ascoltandoli e approfondendo una relazione di fiducia e di scambio. Per quest’edizione i linguaggi teatrali di PATRIC saranno molteplici ma più chiari e distinti tra le varie componenti.

In questo articolo ci presentiamo le date degli appuntamenti previsti per stagione 2020-2021. Approfondimenti e aggiornamenti sugli spettacoli saranno condivisi in un secondo momento sul nostro sito e pagina Facebook. Inoltre, vi consigliamo di approfondire direttamente sul sito dello Spazio Kor (clicca qui) o aprendo il file del comunicato stampa Oltre (comunicato stampa stagione spazio kor 2020)

La stagione si apre il 14 novembre 2020 (con replica il 15) dalle 19 alle 21 con la performance installativa  “Grand Mother”. Concetto, concezione e scultura Vincenzo Schino. Progettazione drammaturgica e spaziale Marta Bichisao, Ivan Schiavone. Sound design Federico Ortica. Field recordings Marta Bichisao, Vincenzo Schino.

Il 21 novembre alle 21 va in scena lo spettacolo “Mio eroe”, di e con Giuliana Musso, con la complicità di Alberto Rizzi, produzione La Corte Ospitale, vincitore del Premio Cassino Off 2017 e Premio Hystrio alla Drammaturgia 2017.

11,12 e 13 dicembre si terrà l’attesa anteprima di “You can have sex in the kitchen – Architettura della disobbedienza”, prevista dalla scorsa stagione (i biglietti non ancora recuperati restano validi), creata da Emiliano Bronzino e Francesco Fassone, drammaturgia di Roberto Sinisi, con la consulenza scientifica del Dipartimento di Design del Politecnico di Milano. Cast in via di definizione.

Il 2021 si apre il 17 gennaio alle 21 con “Kotekino Riff- Esercizi di rianimazione reloaded”, di e con Andrea Cosentino, produzione Aldes/Akroama (2018) in collaborazione con CapoTrave/Kilowatt 2017, Premio Speciale Ubu 2018, che riconferma anche quest’anno la collaborazione con la rassegna Concentrica.

Il 30 gennaio alle 21 spazio alla danza con “Una giornata qualunque del danzatore Gregor Samsa”, con Lorenzo Gleijeses, che cura anche regia e drammaturgia Eugenio Barba e Julia Varley, prodotto da Fondazione TPE, NordiskTeaterLaboratorium, Gitiesse Artisti Riuniti, con il sostegno di Centro Coreografico Körper.

Il 6 febbraio è di scena “Lo Psicopompo” scritto e diretto da Dario De Luca, con Milvia Marigliano e Dario De Luca, una produzione Scena Verticale. Testo vincitore del Premio Sipario Centro Attori 2018, Premio UBU 2019 “Miglior progetto sonoro” a Hubert Westkemper, nomination a Milvia Marigliano come “Migliore attrice”.

Dal 15 al 21 febbraio dalle 18 alle 22 si terrà il laboratorio “Street Canary: aria per circensi o circensi per aria”, in collaborazione con Magda Clan – Mon Circo. Lo spettacolo-restituzione del laboratorio si terrà il 22 febbraio alle 19, con ingresso libero, prenotazione obbligatoria.

Un altro evento frutto della collaborazione con Mon Circo e pensato per i più piccoli si terrà il 7 marzo alle 21: allo Spazio Kor arriva “Respire”, di Cie Circoncentrique con Alessandro Maida e Maxime Pythoud, musiche dal vivo di Lee Petra.

Il 13 marzo alle 21 tornano allo Spazio Kor Roberto Scappin e Paola Vannoni con “Tabù – Ho fatto colazione con il latte alle ginocchia”

Il 27 marzo alle 21 spazio a “Il Colloquio” diretto da  Eduardo Di Pietro, con Renato Bisogni, Alessandro Errico e  Marco Montecatino, produzione Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini.

Il 9 aprile arriva uno spettacolo atteso già nella precedente stagione (i biglietti non ancora recuperati restano validi), ma proposto in una nuova forma: “Questo lavoro sull’arancia”, di e con Marco Chenevier, e con Alessia Pinto

Il 18 aprile chiusura con “Oleanna”, di David Mamet, con Elisa Menchicchi e Francesco Bolo Rossini, regia di Emiliano Bronzino.

Informazioni di biglietteria: biglietti disponibili dal 2 novembre 2020 presso lo Spazio Kor. Il costo dei biglietti per i singoli spettacoli è di 10 euro (ridotto 8 euro per possessori Kor Card, abbonati alla stagione del Teatro Alfieri, tesserati Biblioteca Astense Giorgio Faletti, under 25 over 60, speciale ridotto 5 euro per gruppi di minimo 10 persone). Per lo spettacolo Respire ingresso unico a 5 euro. Carnet 2 spettacoli 16 euro, carnet 3 spettacoli 15 euro.

Biglietti disponibili anche online su www.spaziokor.it

Per informazioni e prenotazioni: chiamare 3491781140 o contattare info@spaziokor.it

Biglietteria Spazio Kor, piazza San Giuseppe, Asti, aperta martedì e giovedì dalle 15 alle 18.